INVIATO CITTADINO Elce, finalmente il marciapiede è risanato. Ma c'è ancora da lavorare

Resta da colmare la parte di marciapiede nella parte bassa di via Calindri, all’innesto con via Torelli

Il marciapiedi di via Calindri risanato mediante la chiusura dei vasconcini che erano stati realizzati per alloggiare i cassonetti (ormai dismessi). Lo abbiamo segnalato su queste colonne: quei vasconcini costituivano una vera trappola per quanti procedono pedibus calcantibus e il Comune si è finalmente deciso a rimuovere quel pericolo.

Il fatto era aggravato dalla circostanza che nel tratto alto di via Calindri c’è un solo marciapiedi e il povero pedone era costretto a fare ben tre salti: tanti erano gli alloggiamenti ricavati sul marciapiedi e divisi da un cordolo-trappola.

Così si era costretti a scendere e a camminare sulla carreggiata: in una strada stretta e a doppio senso di marcia. Col rischio di essere investiti dagli automobilisti che procedono senza troppa prudenza.

La protesta era dunque motivata e hanno fatto bene a intervenire. Il lavoro non è stato troppo lungo né complicato. Infatti gli addetti hanno riempito di catrame quei rientri, fino a compensare i dislivelli del marciapiedi. L’operazione è stata ripetuta per tutte le situazioni, anche in via Torelli. Malgrado la pioggia, se la sono cavata con un paio di giorni di lavoro. Ci risulta che a sollecitare l’intervento – oltre al nostro giornale – sia stato il signor Carlo Giannotti, dinamico presidente dell’Associazione Nova Elce.

Resta da colmare la parte di marciapiede nella parte bassa di via Calindri, all’innesto con via Torelli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Incidente lungo la E45, 23enne in gravissime condizioni: è in prognosi riservata

  • Dramma in via Canali, donna di 49 anni trovata morta in un parcheggio

  • Perde il controllo del ciclomotore e finisce a terra, muore a 43 anni

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento