INVIATO CITTADINO Elce, antenne sul campanile: cittadini preoccupati

Quartiere Elce, scoppia la contesa su quelle antenne piazzate sul campanile della chiesa parrocchiale di San Donato. Le hanno appena posizionate con una piattaforma e già capannelli di contestatori dibattono in materia

Quartiere Elce, scoppia la contesa su quelle antenne piazzate sul campanile della chiesa parrocchiale di San Donato. Le hanno appena posizionate con una piattaforma e già capannelli di contestatori dibattono in materia. Gruppetti di persone davanti alla farmacia, alla Coop, nei bar e locali della rotatoria discutono, con un tono a… elevato regime di giri.

Diagnosi: fanno male, sono troppo vicine alle abitazioni. E poi, marcatamente, si leva la protesta dei residenti di prossimità. “Ho la camera del mio ragazzo a poche decine di metri da quegli apparati. Temo che il campo elettromagnetico generato possa fargli male”.

Preoccupazioni più che legittime. Che la scienza sembra smentire… fino a un certo punto.

“Avranno certamente fatto le cose regolari – commenta una signora – e con le previste autorizzazioni. Ma almeno un cenno, dall’altare, il parroco poteva farcelo”.

C’è chi scherza, dicendo il vero: “Pecunia non olet (i soldi non puzzano) sosteneva qualcuno (l’imperatore romano Vespasiano, dinastia Flavia, ndr). E la parrocchia si trova a dover affrontare spese di carattere strutturale. Perché mai il parroco non doveva sottoscrivere quel contratto, accettando la proposta della società telefonica?”.

Sta di fatto che diverse telefonate sono intercorse fra i residenti e l’associazionismo di base, che all’Elce ha preso forza. Insomma: è stata dissotterrata l’ascia di guerra e gli elcini, si sa, sono gente tosta.

“Chiederemo l’intervento dell’Arpa per verificare l’entità dei campi indotti e poi vedremo”.

Intanto qualcuno ha in animo di chiedere l’accesso agli atti, manifestando intenzioni più che bellicose: partire con diffide, carte bollate, questioni legali, perizie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Che le proteste siano legittime o meno, sarà da vedere. Comunque, di certo comprensibili. Intanto c’è da registrare il diffuso clima di allarmata attenzione creatosi intorno all’evento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento