Efficienza energetica, Agea premia l'istituto tecnico "Volta" di Perugia

Riconoscimento per il progetto presentato dagli studenti umbri per la seconda edizione di Ideazione

C'è anche l’Itts Alessandro Volta di Perugia tra le scuole premiate dal gruppo Acea per i migliori progetti di miglioramento dell’efficienza energetica nell’ambito della seconda edizione del progetto Ideazione, il programma di alternanza scuola lavoro. 

Durante la giornata conclusiva sono stati consegnati, alla presenza dell’AD Stefano Donnarumma, i tre premi previsti per ognuna delle tre aree di business della multiutility romana. Per la sezione dedicata all’acqua, il riconoscimento è andato all’IIS Tito Sarrocchi di Siena, per l’energia  e per l’ambienteall’ITI Renato Elia di Castellammare di Stabia (Na). Mentre la scuola perugina ha ottenuto il riconsocimento per il progetto relativo all'energia.

“Con il progetto Ideazione – ha dichiarato Pierluigi Palmigiani, responsabile Sviluppo Capitale Umano di Acea – l’Azienda ha voluto attivare uno scambio virtuoso tra scuola e azienda attraverso un percorso didattico alternativo, fatto di teoria e pratica, innovazione e sostenibilità. L’azienda, infatti, ha identificato quali saranno le principiali skill delle future figure professionali selezionate dalla circular economy e ha individuato una strategia di formazione che si è concretizzata nella realizzazione di questo progetto. L’obiettivo è quello di incentivare gli studenti a sviluppare idee e progetti che, oltre a garantire risparmio energetico e sostenibilità per il proprio istituto scolastico, possano far immaginare nuovi scenari per la crescita e nuove opportunità di lavoro”.

Il progetto, nato in collaborazione con Consel, ha coinvolto quest’anno circa 500 studenti di 12 Istituti tecnico-professionali ed è stato condiviso da tutte le società del Gruppo (Acea Ambiente, Acea Ato 2, Acea Ato 5, Acea Elabori, Acea Energia, Acea8cento, Areti, Acea Produzione, Acque, Acquedotto del Fiora, Gesesa, Gori e Umbra Acque) che operano nel territorio di Lazio, Toscana, Umbria e Campania. L’obiettivo dell’iniziativa era quello di promuovere non solo le conoscenze tecnico- scientifiche ma di stimolare anche l’interesse dei ragazzi per avvicinarli ai temi dell’innovazione tecnologica e ambientale. La giuria, composta dai manager del gruppo ACEA, ha valutato, infatti, non solo il valore tecnico e innovativo dei lavori proposti ma anche la capacità degli studenti di presentare i loro progetti, di motivare le loro scelte e rappresentare nuovi scenari nella gestione delle risorse nell’ottica di un’economia ecosostenibile.

Potrebbe interessarti

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Magione, incidente stradale tra tre auto a Montebuono: due feriti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento