La marcia dei giovani per "Salvare l'Ambiente" fa il pieno anche a Perugia: "Stop inquinamento subito"

Per gli organizzatori perugini oltre 1500 persone sono partite dal Santa Giuliana per salire in centro storico. FOTO E VIDEO

Bambini, ragazzi, adulti, cartelloni colorati e slogan "salviamo il pianeta". È partita la marcia per l'ambiente che vede protagonisti, a Perugia, centinaia di persone che sfilano per via Masi per raggiungere il centro storico dove si svolgeranno altre manifestazioni. Alla manifestazione tanti studenti, accompagnati dai docenti con cartelli e striscioni, tanti altri giovani sono venuti alla spicciolata, tutti per gridare "salviamo il nostro futuro". Per gli organizzatori della manifestazione a marciare per le vie di Perugia ci sarebbero 1500 persone.

LA BATTAGLIA DEI GIOVANI EUROPEISTI - L’obiettivo principale del movimento è convincere i leader politici di tutti i paesi, semplicemente, “ad ascoltare gli scienziati” che hanno lanciato l’allarme sul cambiamento climatico, come ha detto Greta in un suo recente intervento a Bruxelles, e a rispettare gli impegni presi con l’Accordo alla Conferenza Onu sul clima di Parigi del 2015 di mantenere l’aumento della temperatura media dovuto al riscaldamento globale del Pianeta sotto 1,5 gradi centigradi entro questo secolo.

Alla politica, in tutto il mondo, si, chiede di agire subito per limitare drasticamente le emissioni a effetto serra, perché ormai non c’è davvero più tempo da perdere. A livello europeo, la pressione dei giovani manifestanti ha un obiettivo diretto nei confronti dei leader dell’Ue, che si riuniranno in un vertice a Bruxelles il 21 e 22 marzo, e che hanno in agenda proprio la lotta al cambiamento climatico, insieme ad altri importanti temi come la Brexit.

COMUNE E REGIONE: "FIERI DI VOI RAGAZZI: ECCO IL NOSTRO PROGRAMMA PER L'AMBIENTE"

IL CORTEO PERUGINO - L'appello del movimento, "apartitico ma non apolitico", a non portare nessun altro simbolo è stato rispettato in pieno. In questa marcia hanno partecipato cittadini non solo perugini, ma anche di altre città quali Foligno, Città della Pieve e Marsciano. 

In prima fila gli studenti di alcune Scuole primarie di Perugia che hanno percorso le vie del centro con slogan e canti, oltre a tanto entusiasmo.  I partecipanti – preceduti da uno striscione con la scritta “Global Strike for Future” – hanno percorso piazza Partigiani, via Masi, viale Indipendenza, piazza Italia, corso Vannucci. In piazza IV Novembre erano stati posizionati dei panelli dedicati ai 17 Obiettivi dello sviluppo sostenibile, proposti dall’Agenda 2030. È nell’interesse di tutti i Paesi e delle persone prendere coscienza dei benefici che lo sviluppo sostenibile porta con sé, a livello ambientale, economico e sociale.

La Marcia è successivamente continuata in via Calderini, piazza Matteotti, via Oberdan, per finire alle Scalette di Sant’Ercolano. Oltre agli interventi degli studenti e degli organizzatori del gruppo Fridays for Future - Perugia, sono intervenuti anche Lorenzo Ciccarese, membro Ipcc e ricercatore Ispra, su come difendere la biodiversità dal clima che cambia, e Walter Ganapini, direttore Arpa Umbria, scienziato e membro onorario dell’Agenzia Europea per l’ambiente, che hanno spiegato gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

La Marcia e la grande partecipazione, secondo gli organizzatori, di oggi sono un punto di partenza e non di arrivo. Nelle intenzioni di Fridays for Future - Perugia c’è la volontà di proseguire questo cammino per coinvolgere sempre più persone nella conoscenza e risoluzione dei problemi della nostra Casa Comune, poiché non è disponibile un pianeta B.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Inchiesta sanità, è ufficiale: la Marini conferma le dimissioni

  • Attualità

    Prima il sì alla sposa, poi il grande gesto: medico di Perugia salva un 60enne

  • Cronaca

    Coltello in faccia alla commessa, rapina una panetteria di Perugia: è caccia al responsabile

  • Politica

    Dimissioni Marini, Chiacchieroni (Pd) vuole andare avanti: "Chiusura anticipata? Atto ingiustificabile"

I più letti della settimana

  • Bollette "salate" dell'acqua, Umbra Acque spiega tutto: "Basta equivoci: ecco cosa sta accadendo"

  • No alle dimissioni della Marini, malore per la Presidente: corsa all'ospedale di Pantalla

  • Tragedia in via Imbriani, 45enne muore dopo un volo dal balcone

  • Festa dei Ceri, dopo lo spettacolo dell'Alzata.... boom di accessi al pronto soccorso

  • Incidente stradale lungo la Flaminia, quattro feriti trasportati in ospedale

  • Inchiesta sanità, il consiglio regionale respinge le dimissioni di Catiuscia Marini

Torna su
PerugiaToday è in caricamento