Coronavirus, il bel gesto di un forno di Foligno: "Nessuno può restare senza pane"

Il pane fresco invenduto e la pizza vengono messi a disposizione dei più bisognosi dal forno Pizzoni e sono disponibili presso l'angolo della solidarietà della Pasticceria Merendoni

Nessuno può restare senza pane. Questo lo slogan con cui il forno Pizzoni di Foligno ha deciso di accompagnare la sua lodevole iniziativa in questi giorni in cui l'emergenza coronavirus sta facendo sentire gli effetti dei suoi danni collaterali nel tessuto economico dell'Umbria come del resto d'Italia.

Coronavirus, 20mila umbri bisognosi di cibo. Coldiretti: "Bonus spesa legati all'acquisto di prodotti italiani"

E se tante famiglie si trovano in difficoltà anche solamente a fare la spesa, nella città della Quintana il forno Pizzoni da ieri (1 aprile) mette a disposizione il pane fresco invenduto e la pizza, che i bisognosi potranno ritirare presso l'angolo della solidarietà della Pasticceria Merendoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento