Risse e assembramenti, l'assessore Merli: "Ecco perché abbiamo dovuto chiudere il centro storico". Da stasera super controlli

Ordinanza del sindaco: negozi chiusi dalle 21 fino alle 6 del mattino. Uno dei partecipanti alla rissa in ospedale con la mascella fratturata

Non poteva essere altrimenti. A fronte dei comportamenti di molte persone, ammassate senza mascherine, protagoniste di una rissa (uno dei partecipanti è finito in ospedale con la mascella fratturata da un calcio, come si vede nel video) è scattata la chiusura delle attività commerciali del centro storico e di altre zona di Perugia alle ore 21.

La rissa è stata filmata dal alcuni giovani che si trovavano in piazza Danti, sulle scalette vicino alla Porta Santa del duomo di Perugia. Nel filmato si vedono tre persone, adulte, con il cappellino da baseball, aggredire due ragazzi, liceali. Alla rissa si aggiungono altri studenti delle superiori. Poi un terzetto frana a terra e un giovane con la felpa bianca che colpisce con un calcio un ragazzo (che è stato ricoverato al Santa Maria della Misericordia). Si sente una ragazza urlare il nome del giovane picchiato.

Il video della rissa

L’ordinanza del sindaco Andrea Romizi prevede la chiusura dei pubblici esercizi nei giorni di venerdì, sabato, domenica, prefestivi e festivi dalle 21 alle 6 di mattina al centro storico e a Fontivegge. I ristoranti per i quali non vige il limite orario sopra indicato, sono comunque obbligati a osservare rigorosamente l’obbligo di servizio al tavolo onde assicurare il dovuto distanziamento tra utenti. Dalle 17 vige l’obbligo dei dispositivi di protezione individuale se si staziona nelle vie ed aree del Centro Storico e Fontivegge fino alle 6 del giorno successivo, fermo restando il divieto di assembramento. I provvedimenti saranno in vigore fino al 7 giugno 2020.

“Abbiamo constatato - ha spiegato l’assessore alla Sicurezza Luca Merli - che le disposizioni di distanziamento sociale non sono state rispettate, e si sono verificati episodi di assembramento preoccupanti, a causa dei quali, nostro malgrado, abbiamo dovuto emanare questa ordinanza di chiusura nei fine settimana e nei giorni festivi e prefestivi, fino al prossimo 7 giugno”. Contemporaneamente, come ha confermato la vice comandante Vitali, saranno intensificano anche i controlli, già da questa sera, da parte della Polizia locale congiuntamente ad altre forze dell’ordine, che proseguiranno anche nelle altre settimane con l’obiettivo di impedire che si verifichino di nuovo episodi simili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Covid-19, quattro positivi asintomatici da Brunello Cucinelli: "L'isolamento ha evitato la trasmissione del virus"

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Offerte di Lavoro per Perugia e provincia: addetti al supermercato, farmacisti, operai, autisti e baby-sitter

  • Ragazza sparita di casa a Terni e segnalata a 'Chi l'ha visto', arrestata per rissa in corso Vannucci

  • Test sieroprevalenza: battere il Coronavirus, ma la metà degli umbri chiamati non risponde all'appello della Croce rossa

Torna su
PerugiaToday è in caricamento