Un dibattito su aborto e sulla legge 194 alla Facoltà di Medicina: "Sale il numero dei medici obiettori"

L'evento previsto per venerdì 26 Ottobre dalle ore 14 alle all’Aula Magna

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PerugiaToday

Il 22 Maggio 1978 veniva approvata la Legge 194: "Norme per la tutela sociale della maternità e sull'interruzione volontaria della gravidanza”. Da allora, nel nostro paese contro di essa ci sono stati 2 referendum abrogativi e innumerevoli ricorsi. I ginecologi obiettori in Italia sono circa il 70% del totale e nel 40% delle strutture ospedaliere dotate di reparto di Ostetricia non sono presenti servizi dedicati all’IVG. Nel 2014 e nel 2017 il Comitato Europeo per i Diritti Sociali e il Consiglio d'Europa hanno accertato la violazione del diritto delle donne italiane alla salute, nonché la discriminazione del personale non obiettore, ed il Comitato dei Diritti Umani dell'ONU ha denunciato il nostro paese per l'elevato numero di Medici Obiettori ed il rischio del ritorno a pratiche clandestine, potenzialmente pericolose per la salute delle donne.

Parallelamente al divario esistente tra quanto garantito dalla legge e la sua attuazione, il panorama sociale e culturale in tema di Interruzione Volontaria di Gravidanza appare quantomai confuso, al punto che negli ultimi mesi si è assistito al manifestarsi, in varie forme, di pensieri estremi che aggrediscono la legge e, con essa, la libertà di scelta delle donne e il loro diritto all'autodetertminazione, diritti umani innegabili. In quest’ottica si è sollevata l’esigenza di un dibattito neutrale e dunque basato unicamente sulle evidenze scientifiche. Il programma del convegno - visionabile nella locandina - si articolerà sugli interventi di giuristi, medici ginecologi, psichiatri e medici legali, con la comune intenzione di fare chiarezza e rispondere agli interrogativi di quanti, interessati all'argomento, abbiano davvero a cuore la salute della donna e del bambino.

INGRESSO LIBERO EVENTO ACCREDITATO: Ordine degli Avvocato di Perugia: 2 Crediti Formatici (1 Cf Diritto Privato ed 1 CF Diritto Pubblico); Facoltà di Medicina e Chirurgia: 1 Credito ADE (per gli studenti inscritti al 2°, 3°, 4°,5° o 6° anno).

PATROCINI e SPONSOR: Regione Umbria, Università degli Studi di Perugia, Mare Dentro - Associazione di Promozione Sociale e Culturale, AGITE - Associazione Ginecologi Territoriali, Commissione Pari Opportunità, Associazione ArticoloTre, Associazione Culturale Mentindipendenti.

Torna su
PerugiaToday è in caricamento