Non solo cure per i piccoli pazienti, la grande famiglia del Chianelli porta in gita adulti e bambini

Non solo cure per i pazienti dei reparti di Ematologia e Trapianto di midollo osseo e per i bambini dell’Oncoematologia Pediatrica dell’ospedale di Perugia, ma anche un po’ di svago e divertimento

Non solo cure per i pazienti dei reparti di Ematologia e Trapianto di midollo osseo e per i bambini dell’Oncoematologia Pediatrica dell’ospedale di Perugia, ma anche un po’ di svago e divertimento. E come vuole la tradizione anche quest’anno il Comitato per la vita “Daniele Chianelli“ ha organizzato una gita fuori porta per i malati e per i loro familiari, molti dei quali ospiti del Residence “Daniele Chianelli”. 

Una quarantina di persone, accompagnate da Franco e Luciana Chianelli, dal personale sanitario e dai membri della equipe multidisciplinare, sostenuta anch’essa dal Comitato, hanno fatto tappa a Siena. Una giornata di sole, in cui i pazienti, molti dei quali provenienti dall’estero (Marocco, Venezuela, Albania) e da fuori regione hanno potuto conoscere una delle più belle città italiane. Adulti e bambini, in compagnia dei familiari hanno fatto tappa a piazza del Campo, hanno potuto apprezzare le opere del Palazzo pubblico cittadino come ad esempio le splendide opere di Simone Martini e visitato alcune bellissime chiese. Ma non solo. Hanno potuto anche gustare la cucina tradizionale senese e ammirare le bellissime colline e i celebri vitigni toscani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una opportunità di distrazione, fondamentale per persone che hanno vissuto mesi di grande stress e che hanno bisogno anche di abbandonare per un momento il pensiero della malattia. “Ogni anno – spiega Franco Chianelli, presidente del Comitato – organizziamo con molto piacere diverse gite per adulti e bambini. Siamo infatti convinti che offrire ai pazienti occasioni come questa per rilassarsi e riposare può dare un aiuto e un sostegno morale della dura battaglia che stanno affrontando. Vederli cantare sull’autobus, gustare un gelato a passeggio, recuperare un po’ di normalità in un periodo della loro vita così complicato è per noi una grande gioia e uno stimolo a proseguire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

Torna su
PerugiaToday è in caricamento