Feste e sagre, a Città della Pieve mai più con posate di plastica

D'ora in poi solo stoviglie biodegradabili. Previsto anche l'incremento della raccolta differenziata

Sagre, feste paesane, manifestazioni in generale saranno “plastic free”, cioè senza bicchieri, posate e piatte di plastica che non sia biodegradabile. Una spinta importante verso l’attenzione all’ambiente e l'incremento della raccolta differenziata.

Il consiglio comunale di Città della Pieve ha approvato all'unanimità il piano che prevede per le fiere, come per tutte le sagre e le manifestazioni in genere, l'impiego di materiale riutilizzabile o altro materiale biodegradabile, e l’obbligo di procedere alla raccolta differenziata. Il sindaco di Città della Pieve Fausto Scricciolo si è detto felice per il voto favorevole e unanime di tutto il consiglio comunale “che ha mostrato sensibilità e senso di responsabilità ad una importante tematica quale quella ambientale per un percorso che possa gradualmente garantire maggiori tutele per salute ed ambiente”.

Raccolto quindi l’appello dell’assessore all’ambiente e paesaggio, Catia Buiarelli per la modifica all’articolo 89 in cui l’attenzione era incentrata solo sulle fiere mercato di ambulanti. “Oggi il panorama è cambiato – ha spiegato Catia Buiarelli – e siamo chiamati ad un nuovo e più completo impegno civile. La plastica devasta il nostro ecosistema e quello che parte da qui deve essere un segnale innovativo e rivoluzionario”.

Per ogni evento in programma ci sarà l’obbligo di impiego di materiale riutilizzabile o in plastica monouso in parte biodegradabile o compostabile. L’utilizzo di materiali in plastica sarà comunque soggetto a successiva raccolta differenziata.

L’Ente organizzatore delle feste pubbliche dovrà designare un responsabile per la gestione dei rifiuti per guidare ed organizzare tutte le fasi di raccolta e smaltimento nel corso della festa, mentre sono previste sanzioni pecuniarie da 50 a 300 euro per chi non si atterrà alle norme.

Il consiglio comunale si è svolto alla presenza dei ragazzi della Scuola Primaria di Città della Pieve in vista del prossimo rinnovo del Consiglio comunale dei ragazzi, particolarmente sensibile alle tematiche ambientali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento