La Taverna del buon samaritano a Foligno aperta per chi rimane solo anche a Ferragosto

Porte sempre aperte nella struttura Caritas di piazza San Giacomo che, grazie ad operatori e volontari, continuerà a garantire il servizio mensa nato per aiutare le fasce deboli

La Caritas diocesana di Foligno non va in vacanza neppure a Ferragosto. L’Ufficio pastorale di piazza San Giacomo continuerà, infatti, a garantire i servizi messi a punto per aiutare le fasce più deboli della comunità.

Grazie al lavoro degli operatori ed al prezioso contributo dei volontari che, quotidianamente mettono il loro tempo libero a disposizione degli ultimi, anche nella settimana più calda dell’anno, quella cioè che va dal 12 al 18 agosto, si potrà accedere al servizio mensa. Anche ad agosto, infatti, continuerà ad essere garantito il pranzo sette giorni su sette, mentre la cena sarà da asporto fino alla fine del mese. Farà eccezione, però, la serata di Ferragosto, quando le porte della Taverna del Buon Samaritano si apriranno per un momento conviviale che gli accolti condivideranno con operatori e volontari. L’obiettivo è chiaro: stare vicini ai più bisognosi scacciando dalle loro vite quel senso di solitudine che si fa più vivido e forte soprattutto in alcuni periodi dell’anno. Accade durante le feste natalizie, ma accade anche nel periodo estivo quando le città si svuotano ed è più alto il rischio di sentirsi soli e abbandonati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco perchè la Caritas folignate ha deciso di fare festa nella serata di giovedì 15, celebrando insieme agli ospiti della mensa l’Assunzione della Vergine Maria al cielo. “Perchè - spiegano dall’Ufficio pastorale di piazza San Giacomo - possa essere un Ferragosto sereno per tutti, anche per chi con difficoltà riesce ad arrivare a fine mese a causa, spesso e volentieri, di una situazione economica resa precaria dalla mancanza del lavoro”. Il lavoro continua, infatti, ad essere il fulcro centrale della crisi che sta investendo soprattutto il ceto medio e rispetto al quale la Caritas opera anche attraverso il progetto delle borse-lavoro che, dall’attivazione, ha permesso di sostenere una cinquantina di famiglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

Torna su
PerugiaToday è in caricamento