Caccia, obbligatori i controlli sulla carne dei cinghiali abbattuti: come fare

L'apertura è fissata per il 6 ottobre, le novità del Piano regionale di controllo sanitario dei cinghiali e vigilanza delle altre specie selvatiche

Novità per i cacciatori umbri in vista dell'apertura della caccia al cinghiale del 6 ottbre. In vigore il “Piano regionale di controllo sanitario dei cinghiali e vigilanza delle altre specie selvatiche” finalizzato all’individuazione di patologie specifiche del cinghiale o che interessano anche altre specie di animali domestici o che addirittura possono essere direttamente trasmesse all’uomo (zoonosi). 

Le indagini di questo tipo verranno effettuate non solo sui cinghiali uccisi durante la campagna venatoria, secondo il calendario, ma anche sulla fauna selvatica rinvenuta morta che dovrà essere inviata all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Perugia tramite il Servizio Veterinario della Usl Umbria 1. 

"Si ricorda che per quanto riguarda le carni dei cinghiali abbattuti - spiega la Usl 1 - è obbligatoria la ricerca di larve di Trichinella spp., un parassita vermiforme inizialmente localizzato a livello della mucosa del duodeno e che successivamente migra nel tessuto muscolare striato dove si sviluppa e diventa infestante. Pertanto, le carni di cinghiale devono essere consumate successivamente all’esito dell’esame per la ricerca di larve di Trichinella spp., e solo dopo completa cottura".

Le sedi del Servizio Veterinario Igiene degli Alimenti di Origine Animale sono aperte nei giorni feriali di lunedì e venerdì,  successivi alle battute. Questi gli orari: 

Ponte San Giovanni - Centro Macellazione Carni di Ponte San Giovanni, Via Simonucci (08,00-10,00)

Massa Martana - Mattatoio di Massa Martana, Via D. Alighieri (08,00-09,00)

Marsciano -Mattatoio di Marsciano, Via del Mattatoio (08,00-10,00) 

Bastia Umbra – Laboratorio c/o Amb. Veterinario Piazza Moncada, Umbria Fiere (09,00-10,00)

Panicale – Laboratorio Serv. Veterinario, P.za del Mercato (lunedì 08,30-09,30; venerdì 08,30 – 09,00)

Per informazioni rivolgersi agli uffici del Servizio Veterinario Igiene degli Alimenti di Origine Animale di Perugia 075/5412445/401, Ponte S. Giovanni 075/5990507, Bastia Umbra 075/8139612, Marsciano 075/8782431 e Panicale 075/8354307.

Città di Castello  - Laboratorio c/o Canile comprensoriale di Lerchi (08,30 – 10,00)

Umbertide - Mattatoio Comunale   (08,30 – 10,00)

Gubbio - Mattatoio Comunale  (08,30 – 10,00)

Gualdo Tadino - Mattatoio Comunale   (08,30 – 09,30)

Per informazioni rivolgersi agli uffici del Servizio Veterinario Igiene degli Alimenti di Origine Animale di Città di Castello in piazza Giovanni XXIII (ex INAM – 3° piano)  tel. 075/8509366  e di Gubbio via Cavour 38  tel. 075/9239565 o ai centralini degli ospedali di Città di Castello, Branca e Umbertide.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Si schianta con la moto in superstrada e il mezzo prende fuoco, ferito motociclista

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 30 giugno: un nuovo positivo, aumentano i ricoverati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento