Caccia in Umbria, telenovela calendario venatorio: la decisione del Consiglio di Stato

Confermate le aperture del 2 e del 9 settembre, ancora sospesa la caccia al capriolo

Il Consiglio di Stato nella seduta del 6 settembre ha respinto il ricorso della Regione Umbria stabilendo la validità dell’ordinanza di sospensione del Tar di parte del calendario venatorio, rinviando al 4 dicembre la discussione del merito. Nell’ambito dell’ordinanza emessa dal Consiglio di Stato viene ribadita la necessità della valutazione nel merito da parte del Tar per quanto attiene la caccia di selezione al capriolo. Pertanto rimangono le disposizioni adottate dalla Giunta regionale assunte con proprio atto il 30 agosto scorso per quanto riguarda le aperture del 2 e del 9 settembre.  

“Prendo atto – ha detto l’assessore regionale alla caccia Fernanda Cecchini – che il Consiglio di Stato ha confermato la sospensione per i mesi estivi della caccia al capriolo, così come – ha sottolineato l’assessore -  ha allo stesso tempo confermato la validità della delibera assunta dalla Giunta regionale dell’Umbria e quindi la correttezza del nostro operato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Non rispetta le norme anti Covid-19, multato parrucchiere e negozio chiuso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento