Quella boutique diventa uno splendido atelier con le creazioni inedite dell'artista Giuliano Giuman

La boutique in Corso Vannucci sta per riaprire. Siamo andati a vedere come il tutto si trasforma..

Quella boutique, che esiste dal 1880, fu già calzoleria artigiana e… tanto altro.Poi, dal 1972, subentrò Nando Placidi che ne fece un negozio di altissima classe. “L’ultimo restyling – dice il titolare – risale a 20 anni fa: era ora di rimettere mano al look”.

Siamo andati a vedere come il tutto si trasforma. Il colore è uniformemente bianco: niente più cieli azzurri nella seconda parte del negozio al soppalco. E poi diventa un vero atelier d’arte. Come da noi annunciato, sabato apre la mostra di Lucia Bosè e saranno in esposizione opere assolutamente inedite del nostro Giuliano Giuman. La Bosè (a Perugia già da stasera) presenta specchi e ritratti di dive del passato.

Giuman propone un’opera stratosferica come “Femina”, a entrare sulla sinistra. Poi tre straordinarie composizioni che coniugano olio su tela e vetro, oltre a foto in b/n fuse a gran fuoco. Una vera chicca, ancora coperta, è l’opera “Autoritratto” posta in vetrina. Si tratta di uno specchio retroilluminato che consentirà a ogni passante, e potenziale cliente, di vedersi riflesso su quella speciale superficie.Mirabilia, dunque, attendono chi si trovi a passare, o a entrare, in quel rinnovato negozio di corso Vannucci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento