#BambiniBeneComune, patto educativo per il nord est dell’Umbria e un edutruck per eventi e spettacoli nelle piazze cittadine

Polis cooperativa sociale, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, promuove la creazione di una rete di soggetti pubblici e privati chiamati a lavorare in sinergia per la realizzazione di un presidio sociale a sostegno delle famiglie, dell’infanzia e della genitorialità

Un patto educativo territoriale che veda coinvolte le famiglie, le scuole, i Comuni, le associazioni di volontariato, professionisti dell’infanzia e il privato sociale e un truck che si sposti nel territorio per offrire un punto di riferimento costante e sicuro.

“ABC, bambini bene comune” è un progetto realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, che vede come capofila Polis cooperativa sociale, in partenariato con l’Associazione culturale pediatri, Lotus nascita Umbria, Comune di Valfabbrica, Istituto Comprensivo San Benedetto Valfabbrica e il coinvolgimento dei Comuni di Sigillo, Scheggia, Costacciaro, Fossato di Vico e Valfabbrica.

Il progetto prevede la creazione di un patto educativo territoriale attraverso l’attivazione di una rete di soggetti pubblici e privati chiamati a lavorare in sinergia per la realizzazione di un presidio sociale a sostegno delle famiglie, dell’infanzia e della genitorialità.

Gli strumenti pensati per arrivare all’istituzione di comunità di familiari, educatori e insegnanti al fine di sviluppare una “cultura dell’infanzia” sono:

- il case manager, ovvero operatori territoriali esperti nella lettura dei bisogni, con la funzione di connettere la famiglia e i suoi bisogni al territorio (home visiting)
;

- Empowerment familiare: scuola per genitori (momenti di incontro tra genitori, educatori, pediatri);

- Rafforzamento della comunità educante con la creazione di gruppi di auto mutuo aiuto, rete delle mamme solidali, momenti di aggregazione e scambio tra le famiglie, banca del tempo tra i genitori;

- Presidio multifunzionale educativo e di animazione territoriale (laboratori musicali, lettura ad alta voce, educazione motoria, laboratori espe- renziali, promozione della cultura ludica);

- EduTruck: presidio educativo itinerante con camioncino allestito per ospitare laboratori ludico-ricreativi, eventi, spettacoli e laboratori nelle aree territoriali più isolate.

Il territorio scelto per la realizzazione del progetto è quello dell’area interna Nord Est dell’Umbria, fortemente svantaggiata, lontana dai centri di erogazione dei servizi essenziali e con critiche condizioni demografiche di spopolamento e invecchiamento della popolazione.

Nei Comuni di Valfabbrica, Costacciaro, Sigillo, Scheggia e Pascelupo, Fossato di Vico risiedono 891 bambini di età compresa tra 0 e 14 anni che non hanno accesso a nessun tipo di servizio educativo oltre la scuola pubblica (non vi sono, inoltre, servizi per l’età 0-3 anni).

Obiettivi

Il progetto si pone come obiettivi generali il contrasto delle disuguaglianze socio-culturali e territoriali, la tutela del diritto all’educazione e le pari opportunità educative
, contribuire allo sviluppo territoriale dei servizi socio educativi 0-6 anni, diffondere buone prassi educative e potenziare la comunità educante.

Come obiettivo specifico, invece, il progetto intende aumentare gli stimoli educativi e le opportunità socio-pedagogiche, rivolti a bambine e bambini di età compresa tra 0 e 13 anni.

Le azioni

Due terzi delle azioni si svolgono a Valfabbrica, mentre un intervento itinerante coinvolgerà i Comuni dell’area interna nord est dell’Umbria. L’intento è quello di creare un presidio educativo itinerante tramite l’allestimento di un camioncino per ospitare laboratori ludico-ricreativi, eventi, spettacoli e laboratori nelle aree territoriali più isolate. L’Edu Truck si sposterà nelle aree comunali interessate coniugando l’attività educativa di strada con l’animazione territoriale in modo da raggiungere quelle famiglie residenti nei territori più isolati. Gli educatori lavoreranno in sinergia con i case manager comunitari per coinvolgere le famiglie attraverso attività promozionali e con la collaborazione degli enti pubblici. I laboratori verranno allestiti nelle piazze nel periodo primaverile ed estivo per promuovere attività socializzanti ed educative (teatro di strada, letture e laboratori esperienziali).

Da martedì 22 ottobre apre un piccolo info point, presso la sede del Comune di Valfabbrica, per incontrare genitori e promuovere le azioni del progetto “ABC bambini bene comune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento