Costretta a chiudere i suoi 150 negozi, La Spagnoli a fianco degli operatori sanitari: donate mascherine all'ospedale

Un segno concreto di vicinanza e solidarietà, in questo momento di emergenza sanitaria, arriva anche dall’azienda Luisa Spagnoli

Un segno concreto di vicinanza e solidarietà, in questo momento di emergenza sanitaria, arriva anche dall’azienda Luisa Spagnoli. Sono state infatti donate mascherine all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia per garantire l’attività assistenziale.

L’azienda Spagnoli ha inoltre effettuato una donazione in denaro, che servirà all’acquisto di apparecchiature, secondo le necessità espresse dal personale medico-sanitario, duramente impegnato in questa battaglia.

“Essere capitano d’azienda in questa situazione è un’impresa veramente ardua, commenta Nicoletta Spagnoli amministratore delegato e Presidente) - occorre più che mai determinazione, spirito combattivo e una visione razionale del domani. L’emergenza mi ha costretta a chiudere oltre 150 negozi, a sospendere la collezione e a fermare tutte le attività. In queste situazioni è importante più che mai reagire e decidere rapidamente per rispondere alle esigenze contingenti”.

“Non è da me pubblicizzare iniziative benefiche – continua Spagnoli - ma ci tenevo ad esprimere la vicinanza alla mia terra natale, Perugia, al mio adorato Paese Italia e soprattutto la mia gratitudine a medici, operatori sanitari, e a tutti coloro che lavorano, rischiando la propria vita per fronteggiare l’emergenza.  Spero che questo contributo possa essere d’ispirazione ad altri, perché ogni singolo gesto è prezioso, per uscire presto da questa situazione e tornare a crescere più forti di prima”.

In questi giorni, lo storico logo che campeggia sull’azienda è stato illuminato con i colori della bandiera Italiana, un messaggio di speranza che parte da Perugia per abbracciare l’Italia intera”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento