Una "ciurma" di 2600 ragazzi per difendere l'ambiente, all'oasi "La Valle" si chiude il progetto di Tsa

Due giornate di divertimento e approfondimento nel nome di Capitan Cestino, "alla ricerca della plastica perduta"

La "ciurma ecologica" ha concluso la propria attività all'oasi naturalistica "La Valle" di Magione con due giorni di festa e approfondimento scientifico di Tsa a cui hanno preso parte oltre 2600 alunni di 31 scuole. 

Al progetto didattico “Capitan Cestino: alla ricerca della plastica perduta” è stato promosso oltre che da Tsa, dai Comuni di Castiglione del Lago, Città della Pieve, Corciano, Magione, Paciano, Panicale, Passignano, Piegaro e Tuoro.

Il progetto, patrocinato da Corepla (Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica), ha voluto porre l’accento su una delle sfide ambientali più attuali e sentite a livello mondiale ovvero quella di impegnarsi ad “invertire la rotta”, riducendo l’inquinamento e la dispersione della plastica, principalmente nei mari e negli oceani, dove si calcola che ogni anno un’inadeguata gestione dei rifiuti provochi la presenza di 8 milioni di tonnellate di materiali plastici, che costituiscono una grave minaccia per la sopravvivenza degli ecosistemi marini (dato emerso da uno studio presentato al World Economic Forum).

I ragazzi che hanno partecipato al progetto, hanno promosso una corretta raccolta differenziata ed un uso consapevole dei materiali in plastica, sia a scuola sia in casa, attraverso delle vere e proprie azioni concrete di riduzione degli imballaggi in plastica monouso, hanno inoltre dato libero sfogo alla loro fantasia e creatività realizzando originali opere d’arte su queste tematiche. Gli elaborati arrivati in finale, sono stati presentati durante le due mattine per contendersi la vittoria e ricevere calorosi applausi tra l’entusiasmo generale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad accogliere gli studenti e complimentarsi per l’ottimo lavoro svolto sono intervenuti esponenti delle amministrazioni comunali oltre al consigliere Massimo Alunni Proietti in rappresentanza di Tsa. Come aveva anticipato la presidente, Alessia Dorillo: “La coscienza ambientale nasce da piccoli e non è un caso che le manifestazioni più partecipate dai ragazzi in Italia siano state i Fridays for Future per promuovere azioni di controllo sul cambiamento climatico. Sappiamo che Greta Thunberg, la giovane attivista svedese, è diventata una icona per tutti i nostri ragazzi. Chiediamo a loro di portare questi messaggi in ogni famiglia e in ogni scuola”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus | Lettera di risposta a Cucinelli: "Non per tutti volano felici le rondini: perchè non dà suggerimenti al Premier Conte?"

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • E alla fine il decreto sul lavoro è stato firmato, ecco le schede dei settori operativi e di chi potrà lavorare

  • Coronavirus, su Facebook e WhatsApp è tornata la bufala di Elisa Montagnoli

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento