Amanda Knox in Italia: "E' stata creata una storia falsa che ha scatenato le fantasie della gente"

Amanda Knox in lacrime parla dal palco del Festival della Giustizia penale di Modena: "Spero di avere un confronto con il mio pm Giuliano Mignini, un faccia a faccia"

"Per tutto il mondo io ero una furba, psicopatica e drogata, puttana. Ma è stata creata una storia falsa che ha scatenato le fantasie della gente. Una storia che piaceva alla gente". Lo ha detto Amanda Knox al Festival della giustizia penale di Modena, un intervento che segna il primo intervento pubblico in Italia della Knox, condannata in primo grado e poi assolta per l'omicidio di Meredith Kercher, la studentessa inglese uccisa a Perugia nel novembre del 2007.

Ad accompagnarla ci sono sono il fidanzato Christopher Robinson, la mamma e i suoi legali. Ricordiamo che l'Italia è stata condannata dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo al pagamento di 10.400 euro in favore di Amanda Knox come risarcimento per i danni morali, a cui vanno aggiunti altri 8mila euro per le spese legali. La Knox aveva sostenuto di aver subito un processo iniquo e di essere stata maltrattata durante l’interrogatorio.

"I giornalisti scrivevano di orge sessuali, mi hanno ribattezzato Foxy Knoxy, hanno fatto speculazioni facendomi passare per una furba, psicopatica, drogata e puttana -ha aggiunto la 31enne di Seattle visibilmente commossa- E questa storia falsa è entrata anche in aula di tribunale, mentre io in cella potevo solo soffrire in silenzio". E ancora: "L'inchiesta è stata contaminata da questa storia falsa ed era impossibile per me avere un processo giusto, per l'opinione pubblica io ero un oggetto da consumare".

Amanda Knox esprime anche un auspicio, quello di avere un confronto con il suo grande accusatore, il pm Giuliano Mignini: "Per me lui era un mostro da temere che voleva solo distruggere la mia vita ma grazie al documentario di Netflix non ho visto un uomo cattivo ma ho visto motivazioni nobili di chi voleva rendere giustizia a una famiglia in lutto". E anche: "Spero di avere un confronto con il mio pm Giuliano Mignini, un faccia a faccia fuori dagli schemi 'buono cattivo' perché era questa contrapposizione a rendere impossibile la comprensione fra noi". 

Tutta la notizia su Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Usl Umbria 1 in lutto, è morto il professor Fabrizio Ciappi

  • Nuovo maxi concorso, l'Aci assume personale a tempo indeterminato: due bandi

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento